Buona Pasqua con pastiere light! A cura di Maddy Bisogno

Con #iorestoacasa cambia lo stile di vita

Dott.ssa VITALE Filomena

Dott.ssa VITALE Filomena

Biologa Nutrizionista, presso Cava De Tirreni

Quantità: 4 pastiere di media grandezza – Costo: Medio


Il ripieno


Ricotta Vaccina 500 g
Zucchero 280 g
Uova 3 medie
Grano Cotto 580 g
Aroma fior d’arancio 1 fiala
Buccia grattuggiata di 1 arancia (non trattata)
Canditi misti 50 g
La frolla
Farina tipo 2 – 500 g
Uova 3 medie
Zucchero 130 g
Olio di semi d’arachidi 150 g
1 pizzico di sale
1 bacca di vaniglia
1/2 bustina di lievito
Latte q.b.

Procedimento

Per prima cosa realizziamo la frolla: mescoliamo le uova con lo zucchero e vaniglia. Unire olio, sale e farina. Impastare fino ad ottenere un panetto compatto, aggiungendo un po’ di latte se necessario.

Per realizzare la crema cuocere il grano nel latte con lo zucchero, la buccia grattuggiata e i canditi. Lasciare raffreddare. Aggiungere uova e ricotta. Frullare tutto fino ad ottenere un composto cremoso.

Stendete la pasta frolla nelle tortiere antiaderenti. Versate il ripieno all’interno, quindi stendete la frolla restante e ricavate delle strisce. Decorate formando dei rombi. Cuocete la pastiera in forno caldo a 180° per circa 1 ora.

Sfornatela, fatela raffreddare per circa 12 ore.

***

 

Cosa aspetti?

Stop alla monotonia nelle cucine!!

 

L’emotional eating è il ricorso al cibo “consolatorio” per ridurre le emozioni negative.

 

Si tratta di tutti quei cibi ricchi di zuccheri, grassi; sono le merendine, i biscotti e gli snack ipercalorici. Insomma, tutte quelle piccole “consolazioni” che, quando l’emergenza Covid-19 terminerà, desterà preoccupazione a tutti coloro che saliranno sulla bilancia!

 

*** Quindi? ***

 

Punta soprattutto alla qualità e alla quantità di cibo da portare a tavola.

 

Al supermercato evitiamo il reparto “Merendine” e facciamo sosta al meno considerato “Frutta e Verdura”; evitiamo ogni tanto il reparto “Pane e Pasta” e andiamo a conoscere un po’ quelli che sono i “Legumi e Cereali”. Non aboliamo i dolci ma adesso prepariamoli nelle nostre cucine e mangiamoli a colazione!

È importante quindi prediligere un’alimentazione varia, bilanciata e completa di tutti i micro e macronutrienti fondamentali per l’adeguato funzionamento del  nostro organismo, bere tanta acqua e variare con la carne (una volta a settimana quella rossa). Per non parlare dei formaggi: preferire ricotta, fiocchi di latte e non esagerare con gli stagionati.

 

Stare a casa è un’ottima occasione per preparare qualcosa di delizioso.

###

IL MIO CONSIGLIO DA NUTRIZIONISTA?

Divertiti! E aggiungi un pizzico di pepe alla tua giornata casalinga!

 75 visite Totali

Lascia un commento